sabato 27 maggio 2006

Domani si vota

Tra 16 ore (alle 8 di domani mattina) apriranno i seggi in tutta la Colombia, ed inizieranno le Presidenziali 2006 - 2010.

Ieri sera è entrata in vigore la "ley seca", ovvero la proibizione di vendere o servire bevande alcoliche, e perfino nei supermercati il corridoio delle birre e del whisky è sbarrato da nastri gialli. Sempre ieri sera, migliaia di potenziali elettori hanno scelto il non voto salendo sulle loro auto o su di un pullman per andarsi a godere del fine settimana lungo (lunedì infatti non si lavora), nonostante nessuno si sia sognato di invitarli ad andare al mare.

Questa mattina, i pochi indecisi che leggono due giornali ("i" due giornali, per essere precisi) si sono trovati di fronte un menù informativo poco allettante: El Tiempo dedica una sola pagina alle proposte dei quattro candidati principali, mentre El Espectador sacrifica la sua prima pagina ad una pubblicità di birra (recuperando però con più profondità nei servizi e con opinioni più abbondanti e varie di quelle del concorrente).

Nel silenzio dei sondaggi (proibiti nei sette giorni precedenti al voto), potrebbe star accadendo di tutto: rimonte inaspettate, consolidamenti, sorpassi. Di certo qualcuno ha violato la legge ed ha messo in campo un esercito di intervistatori a chiedere se gli elettori sono d'accordo con l'intesa tra le FARC e Carlos Gaviria (!), in un tentativo disperato di posizionare il candidato del Polo secondo la definizione di "comunista travestito" che il Presidente Uribe ha buttato lì qualche giorno fa.

E nelle campagne dei dipartimenti più problematici, molti contadini si stanno chiedendo come raggiungeranno i loro seggi, dopo che il Governo - per motivi di sicurezza - ha deciso di spostarli nelle città più vicine. Molti di loro rinunceranno - tanto piú che le urne resteranno aperte solo fino alle 4 del pomeriggio (ancora per sicurezza: fa buio alle 6 e 30, e nessuno vuol restare esposto di notte).

36.000 soldati e poliziotti si dedicheranno a "proteggere le operazioni di voto", mentre non è dato sapere cosa faranno i 20.000 insorti delle FARC, i 15,000 Paramilitari smobilizzati o le altre migliaia di membri dei GAML (Grupos Armados al Margen de la Ley) - lo sapremo lunedì.

Ci sarà un secondo turno? L'affluenza supererà il 50%? E Gaviria, sarà davvero il secondo più votato? La giornata trascorrerà tranquilla? Gli osservatori dell'OEA avranno il fegato di arrivare fino alle zone più pericolose (e più sospette)?

La Colombia va al voto. A domani.



4 commenti:

Annalisa Melandri ha detto...

Bella questa analisi dei momenti precedenti l'elezione, ma secondo te i contadini, che per motivi di sicurezza , avranno difficoltà ad andare a votare, per chi lo avrebbero fatto? Bella anche la foto della "taxorra".
Complimenti.Ciao a domani.
Annalisa

doppiafila ha detto...

Ciao Annalisa, Gaviria dice che avrebbero votato per lui...

Annalisa ha detto...

Infatti, ho appena letto un articolo al riguardo su el tiempo di oggi.
Ciao.

Anonimo ha detto...

Hi,
I Found Absolutely FREE PlayBoy & Penthouse:

http://www.playmates-girls.com
http://www.oxpe.net

If I find something else I'll inform you.
Best Regards, Yuriy