lunedì 26 giugno 2006

Pochi corrieri italiani

Questo articolo de "El Tiempo" rende conto della realtà dei corrieri della droga stranieri. Sono sempre più le organizzazioni che li usano, in quanto - teoricamente - meno sospettabili e più protetti degli omologhi colombiani. Questa tendenza arriva la punto che sui 20 corrieri fermati all'aeroporto di Bogotà quest'anno solo 3 erano colombiani.

La buona notizia è che tra i 290 stranieri in carcere per questo motivo in Colombia non ci sarebbero italiani.

Nessun commento: