giovedì 29 giugno 2006

Un film già visto

Risulta oggi che alias "Juan Carlos" - il guerrigliero ucciso ieri dall'Esercito - non sarebbe membro titolare dello Stato Maggiore delle FARC, ma supplente.

Ci pensa El Colombiano di oggi a fare un minimo di ricerche, e trova Alfredo Rangel, direttore della fondazione Sicurezza e Democrazia ed esperto del tema, che chiarisce: "Lo Stato Maggiore ha 25 membri, ognuno dei quali ha un supplente; per diventare membro a pieno titolo doveva aspettare che uno dei 25 morisse".

Solo voci non confermate parlano di una sua promozione a titolare nel 2000 (e guarda caso, queste "voci" sono le uniche registrate da El Tiempo).

Siamo di fronte alla tipica accoppiata micidiale: fonti imprecise/giornalisti poco seri. L'Esercito la spara grossa e si becca la prima pagina; El Tiempo non controlla e se mai pubblicherà una smentita lo farà in pagina 15 su mezza colonna.

Sulla stessa lunghezza d'onda il discorso ricompensa: l'Esercito (ed El Tiempo) parlava di un miliardo e 800 milioni di pesos agli informatori, ma alias "Juan Carlos" - sempre secondo El Colombiano - non compariva sulla lista dei ricercati pubblicata online dalle Forze Armate...



Nessun commento: