mercoledì 6 settembre 2006

Carlos Castaño


Era il capo delle Autodefensas Unidas de Colombia, i paramilitari. Ora è uno scheletro sbattuto in prima pagina su tutti i giornali. L'ha mandato ad ammazzare il fratello, forse perchè insisteva troppo sull'importanza - per i paramilitari - di non diventare semplici narcotrafficanti.

Sul tema, vi segnalo un articolo di Blog Americalatina.



Nessun commento: