martedì 10 ottobre 2006

Sistema Paese II

Dopo aver subito un trattamento cafone e maleducato dalla centralina denunce del Bancomat, il Lunedì m'ha portato un ulteriore dose di servizievole sfottò.

La storia è sempre quella: il Bancomat scaduto. Ieri (lunedì) ho chiamtao il Numero Verde della banca; in mano avevo la carta, la lettera d'accompagnamento ed il cedolino col codice segreto. Ero pronto.

- "Sono Cognome, posso esserle utile?"

Come uno scolaretto alla prima interrogazione (perchè così siamo abituati ad essere serviti, in Italia) recito la storia, come mandata a memoria: mi è arrivata la carta scaduta, qui dice 07/06, come faccio ad averne una nuova e per favore spiegatemi cosa è successo...

- "Mi dia il suo codice personale"

Guardo il cedolino: sotto "codice personale" riporta i 5 numeretti magici che aprono gli sportelli Bancomat e li fanno sputare banconote - il numero che non rivelerò mai.

- "Non basta se le do il numero di carta, o il mio numero di conto?"

- "No guardi, mi serve il suo codice personale, quello che le hanno dato per fare operazioni telefoniche"

Capisco che si tratta di un malinteso (o meglio: di un serio problema del sistema bancario, che chiama tutto allo stesso modo...) e spiego che detto codice telefonico mi è stato assegnato 15 anni fa e che non l'ho mai usato.

- "Ah"

C'è disprezzo, in quella sillaba. E nel silenzio che la segue immagino gli occhi volti al cielo e - miracolo - qualcosa che muove a compassione la signorina Cognome.

- "Guardi che le carte bancomat non scadono mai"

- "Ma come" - mi sento forte nel mio concreto argomento - "la mia dice 07/06"

- "Quello" - colpo di scena - "è un codice, non una data"

***

Ieri stesso ho usato la carta, ed i soldi sono venuti fuori. Aveva ragione Cognome: lo 07/06 (che fin dalle elementari mi avevavo insegnato che vuol dire Luglio del 2006) quando è riportato su un Bancomat non significa nulla - è solo un codice. E mi sono chiesto:
- perchè potendo scegliere tra infinite combinazioni di numeri e lettere la mia banca ha messo sul mio Bancomat una combinazione mese/anno, e proprio nella stessa identica posizione in cui le carte di credito riportano la scadenza???
- perchè la signorina Cognome, amareggiata antipatica e disumana non mi ha detto subito che i Bancomat non scadono ed ha ritenuto di dovremi prima sottoporre al rito vessatorio della richiesta di una password iniziatica?
e soprattutto:
- in un'economia dei servizi (dal verbo "servire", checchè se ne dica) che speranze abbiamo noi italiani?

4 commenti:

loupsos ha detto...

mi ricorda un po' la storia dell'apertura del c/c corrente della nostra benemerita. Come vedi, in tre anni nulla è cambiato.
Quando ci si vede?

alfb ha detto...

Ciao,
vorrei "spingere" per una campagna di sensibilizzazione sulla situazione degli accessi alla metropolitana in alcune stazioni di Roma. A questo proposito ho preparato un post con annesso reportage fotografico:

http://www.buonline.splinder.com/post/9588326

Cari saluti

alfb
www.alfb.net

Anonimo ha detto...

ciao doppiafila, ti invito a leggere due articoli che ho appena postato:
il primo è un intervista che sono riuscito a fare a Alan Woods, la seconda ancora più importante parla di una possibile congiura ai danni del venezuela.
Se puoi leggili e diffondili
grazie
ciao

Anonimo ha detto...

Eh.... Como se dices en cuba ''vamos bien'' .... Problemi d'ordinaria amministrazione... Prova solo a pensare per costruire una casa che cosa uno è costretto a fare... Vabbe, aspettiamo tempi migliori.
Mi dispiace di non esserci incontrati a bogota , il problema è che mi sono fermato poco ( purtroppo) sara spero vivamente per la prossima volta, almeno vorra dire che saro di nuovo en el medio de el trancon! Ciao saluti.

Paoliño.