mercoledì 14 febbraio 2007

Fredy Muñoz, terzo atto

La rivista Cambio pubblica in prima pagina una foto di Fredy Muñoz in compagnia dei guerriglieri delle FARC (qui a destra), ed intitola "Telesur: la prova regina". Il giornalista prima arrestato e poi liberato sarebbe dunque colpevole di "terrorimo"? O - come sostengono alcuni - la foto è un montaggio ed è Cambio a macchiarsi di leggerezza o - peggio ancora - di complicità?

Nel Novembre scorso, Fredy Muñoz Altamiranda era arrestato nei caraibi colombiani. L'accusa - gravissima: essere non solo simpatizzante delle FARC ma addirittura esperto in esplosivi. Qualche settimana dopo, il corrispondente di TeleSur veniva liberato perchè le prove a suo carico non erano sufficienti a mantenerlo in prigione. Ora - terzo atto - appare questa foto su Cambio (proprietà della Casa Editorial El Tiempo, CEET) .

Le posizioni sul caso si polarizzano ora attorno a due estremi:
1) "Visto? Era chiaro fin da subito che il tipo era un terrorista: guardatelo, come festeggia coi suoi compagni di sovversione. Dovevamo tenerlo dentro e per fare i garantisti ce lo siamo fatto scappare"
2) "Ma come fa Cambio a pubblicare una foto così platealmente ritoccata? È evidente che si tratta di un fotomontaggio, che dimostra il piano del governo colombiano e de El Tiempo per screditare TeleSur ed il Venezuela di Chavez nel paese"
(Esiste in verità una terza posizione, che considero un po' forzata: "Muñoz appare in una foto con le FARC, con un fucile mitragliatore a tracolla e con un sorriso sulle labbra; era lí per fare un pezzo, l'hanno costretto a mettersi il fucile a tracolla e sorride perchè gli hanno detto cheese").

Quale sarà la verità? Speriamo di saperlo, un giorno! Nel frattempo qualcuno ci scherza su, con foto come questa a sinistra, dove il brindisi colle FARC lo fa John Walker Bush.

La trovata strappa un sorriso, ma la questione è seria, molto seria: chi disinforma, Telesur o Cambio?

4 commenti:

Julián Ortega Martínez ha detto...

Forse tu hai la stessa opinione dal Editor. Lui, O-lu ed equinoXio hanno tratto anche questo tema. La terza posizione è identica a quella di Victor Solano, por esempio.

Nella Colombia del "falsi positivi", qualcosa è possibile. Lo peggiore è quella confidenza "ciega" alle fonti ufficiali.

Die ha detto...

Monopolio informatico, el tiempo, cambio semana tutto anche la tv ... non si puo far fede a niente in questo paese ... peccato!

Annalisa ha detto...

Ciao Doppiafila, spero che a Fredy Muñoz vada tutto bene, penso solo che questa della foto sia solo l'ennesimo capitolo di una gran montatura che è iniziata tempo fa, come credo che nello svolgimento del suo lavoro abbia dato molto fastidio...
Cari saluti.

doppiafila ha detto...

Julián: con el Editor siamo d'accordo sul fatto che o "paga" o "paga" TeleSur, e che la cosa non può rimanere così.
Die: effettivamente, la scarsa pluralità delle voci e molto preoccupante...
Annalisa: spero che questa storia non "scompaia dal radar", e che si possa chiarire qualcosa...