martedì 15 maggio 2007

Francisco Santos in Italia

Il vicepresidente colombiano è stato ricevuto questa mattina da Massimo D'Alema, mo¡inistro degli Esteri e vice presidente del consiglio.


Secondo il comunicato del MAE, hanno parlato di rapporti bilaterali, narcotraffico, diplomazia e negoziati di pace.
Santos ha anche approfittato per fare un salto in Calabria, dove ha siglato un'intesa con la Regione per avviare iniziative di sensibilizzazione per favorire la lotta al narcotraffico. Sul tema, D'Alema gli ha garantito che anche l'Italia crede che questa lotta potrà funzionare solo se si agirà contemporaneamente sulla produzione e sul consumo.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

prueba

Die ha detto...

Oddio, a me Santos fa un po rabbrividire a volte ... ottime le intenzioni della visita in Italia, questo non lo metto in dubbio ... ma quando lo guardo, ho sempre una sensazione poco piacevole non saprei spiegare il perche, propio a pelle sai ...

serpentina di schietti ha detto...

PASSIAMO URGENTEMENTE ALLE VIE DI FATTO PERFAVORE, MUOVERSI, ALLORA, FORZA CON LE VIE DI FATTO, AGIRE RAPIDAMENTE:

perfavore, muoversi, mettersi in fila allo sportello, agire, senza esitazione

Il giro di affari dei nemici dell'umanità è in Italia almeno doppio del PIL.

Se proviamo a riflettere sulla situazione nel mondo è ancora peggio. Il commercio dell'eroina per esempio vale il 5% del fatturato mondiale, più di 500 miliardi di dollari all'anno. Il 90% dell'eroina proviene dall'Afghanistan.

Nel 2001 i Talebani smisero di coltivare oppio, il mercato dell'eroina crollò di colpo, e nel giro di pochi mesi venne organizzata la messinscena delle torri gemelle e l'invasione dell'Afghanistan. Ora la produzione di oppio è tornata al massimo.

Il petrolio finisce perchè i pozzi si esauriscono, invece le produzioni di oppio proseguono da migliaia di anni e non finiranno mai. E c'è guerra anche in Colombia per la cocaina. Le droghe pesanti sono il più grosso business del mondo da migliaia di anni.

Allora come fare?

Rifletti a lungo... ed arriva ad una decisione:

COSA SAREBBE SUCCESSO SE I TALEBANI NON AVESSERO SEMINATO OPPIO ANCHE NEL 2002?

CHI SI SAREBBE IMPOSSESSATO DEL MERCATO DELL'EROINA?

IN QUALE REGIONE O IN QUALI REGIONI DEL MONDO AVREBBERO FATTO LA SEMINA?

QUALI ALTRI PRODOTTI ALTERNATIVI SAREBBERO STATI IMMESSI SUL MERCATO?

PASSIAMO ALLE VIE DI FATTO

Droghe pesanti

Non cè nulla da dire su questo argomento. Ogni volta che non ti fai una pera o un pippotto versa i soldi in un fondo vincolato bloccato per venti anni, non a tuo nome, dal quale non puoi prelevare tu e non può prelevare nessuno. Nel giro di dieci anni sei milionario.

SALVATI L'ANIMA

quando arriverà il tuo momento, sarai già in salvo!

UN OSPEDALE, UN GIARDINETTO PER BAMBINI, UNA CASA DI RIPOSO PER PROSTITUTE, UNA BORSA DI STUDIO PER BAMBINI EMARGINATI

Fagli vedere chi sei!

Vattene con il terzo dito ben alzato!