martedì 29 maggio 2007

Il Peso è grave

Scusate per il gioco di parole, ma é difficile sopravvalutare la... gravità degli effetti della continua ed accelerata rivalutazione del Peso Colombiano sull'economia del Paese.

Questa mattina il Dollaro Statunitense si vende a 1,900 pesos, confermando che al rottura al ribasso di "quota duemila" non è un episodio ma solo un passo ulteriore nella corsa alla rivalutazione della moneta colombiana . Quattro anni fa, la barriera in discussione era quella dei 3,000 pesos, e pochi dubitavano che sarebbe stata infranta (in salita, naturalmente). Anche senza andare troppo lontano i dati sono impressionanti: il dollaro è caduto del 20% circa negli ultimi 12 mesi.

Un peso così forte - nonostante faccia bene al patriottimismo - distrugge la manifattura e l'agricoltura colombiana: conviene infatti importare dalla Cina o dagli USA che produrre localmente, mentre i beni d'esportazione (esempio fiori, caffé o banane) soffrono la concorrenza dei paesi le cui valute non si sono rafforzate tanto.

Certo, la svalutazione del dollaro é un fenomeno mondiale, ed altri paesi si trovano in condizioni simili a quelle della Colombia; altrettanto certo é che nel mercato mondiale dei cambi non ci sono molti modi di "difendersi" da questi movimenti - basti vedere come sono risultate inefficaci le misure prese dal Governo per opporsi ai capitali speculativi. Alcuni - Sarmiento Palacio in testa - suggeriscono un tasso di cambio fisso; altri lanciano un acerbo dibattito sulla dollarizzazione dell'economia; altri ancora segnalano che il Governo dovrebbe ridurre il deficit fiscale e spendere dollari per pagare il debito esterno.

Intanto si addensano le nubi nere della crisi: se il consumo interno e le esportazioni diminuiscono, cosa manterrá in piedi l'economia?Le rimesse degli emigranti - che in tutta l'America Latina ed anche in Colombia rientrano tra i grandi flussi di denaro verso il Paese - valgono oggi il 20% meno in pesos di un anno fa, fatto che si traduce in minori consumi delle famiglie.Floricultori ed altri hanno iniziato ad alzare la voce, a comprare pagine sulla stampa per informare i colombiani dei numeri drammatici della disoccupazione indotta dalla rivalutazione.Da qualche mese le importazioni superano l'export, e la tendenza si rafforza di giorno in giorno. D'altronde quali fattori possono permettere alla Colombia di competere nel mercato internazionale? Solo la disponibilitá (e domanda) di materie prime ed il basso costo del lavoro - e la rivalutazione elimina quest'ultimo vantaggio competitivo.

Che succederà? Posso solo esprimere la mia opinione: l'economia colombiana si "riequilibrerá" con un'immensa crisi entro tre o quattro anni. Il peso tornerà a tremila (ed oltre), le esportazioni si recupereranno (sperando che i prezzi delle materie prime restino alti), le importazioni crolleranno per la caduta della domanda interna e tutto tornerà come prima.

Con milioni di perdenti (i lavoratori, che precipiteranno di nuovo nella disoccupazione) e un pugno di vincitori: tutti quelle che - avvisati a tempo - metteranno i propri soldi in salvo all'estero nelle settimane precedenti la crisi.

7 commenti:

Die ha detto...

Un'economia dipendente, soggetta al monopolio mondiale del dollaro ... come interpretare se sia un fattore positivo o negativo l'improvvisa rivalutazione del Peso? Alcuni Colombiani dicono che sia il momento di "rientrare", visto che la moneta prende forza, la economia anche (?!) o sarebbe quindi meglio continuare con una triste emigrazione verso altre societa con un prospetto di vita piu rassicurante? ... lo sai Doppia, ho famiglia e il futuro che si dipana è sempre molto incerto in Colombia, ora ancor di più, poi per non parlare che lavorando all'estero pensi in aiutare la tua famiglia, quindi vai alla Western Union, Money Gram o tante altre, contento di poter aiutare i tuoi anche solo con dei soldi ... fino a una decina di mesi fa lo era, oggi non più e tutto cambia, improvvisamente, inconsuetamente e lo sforzo comincia ad essere vano ...

Ti faccio segnalalazione di questo Blog: "Comunicacion? http://victorsolano.com/", Interessante, riflesso di un movimento sempre piu vivo in Colombia: la voglia di essere BEN informati, se dovessi conoscerlo, non farci caso allora.
In questi giorni ti scrivo privatamente, avrei un favore da chiederti.
Saluti D.F.

Simone ha detto...

sono d'accordo con te quando dici che ci sarà un crisi economica a medio termine. Oggi il peso Colombiano è la moneta più sopravvalutata del mondo.
Nel paese si muove una quantità di dollari impressionante, e dato che da quanto mi risulta non si producono qui in Colombia, è difficile non pensare ad un effetto del narcotraffico.
Si sta gonfiando una bella burbuja che prima o poi scoppierà. Altra cosa da notare è l'inflazione che è impazzita e ha raggiunto in quattro mesi quello che il governo aveva programmato come livello annuale, il 4.5%.
Qui mi sembra interessante quello che ha dichiarato l'Uribito, ossia che i prezzi dei beni alimentari stanno aumentando a causa del dei biocarburanti, se usi il mais per far andare le macchine non basta più per alimentare la popolazione.

jumbolo ha detto...

e in euro quanto viene adesso?

doppiafila ha detto...

*** Die: io sono un po' pessimista, e - potendo scegliere - non rientrerei subito ma tra 3 o 4 anni. Ad ogni modo, so benissimo che queste decisioni si prendono per tanti altri motivi più forti di una proiezione macroeconomica...
Comunicación lo leggo già da un po', grazie comunque per la segnalazione!
*** Simone: grazie per aver menzionato l'ingresso dei capitali del narcotraffico... mi era imperdonabilmente sfuggito (ma per fortuna ci sono i commenti)
*** Jumbolo: un euro si canmbia a 2500 pesos circa (in "casa de cambio"). Alcuni - però - non li accettano...

die ... ha detto...

O-ho ... imbarazzante, scusami ... avrei dovuto pensarci prima di fare una segnalazione del genere, devo riconoscere di essere un "primiparo" nell'ambiente del blog ...

jumbolo ha detto...

grazie doppia, in effetti era per capire meglio. alla luce di questo capisco che il peso si è rafforzato, quando sono stato in colombia si cambiava a 3000 ed è passato poco più di un anno.

mi scuso per la pochezza dei miei commenti, è molto più interessante leggere gli altri, mi rendo conto di saperne pochissimo, ma, ripeto, era solo per capire meglio.

a presto

Simon ha detto...

Per quel che riguarda la supervalutazione del Peso, non la imputerei solo a una bolla speculativa, ma anche al buon tren dell'economia colombiana.Mentre altri sono nel caos più assoluto inseguendo il mito cubano (Venezuela, Bolivia, Ecuador), la Colombia, grazie a Uribe a ripreso un certo controllo del territorio, e colla politica non antiusa sta attirando investimenti Usa, fuggiti invece da paesi quale Ecuador e Venezuela.