domenica 15 luglio 2007

Populismo o Sinistra?

Un articolo apparso sull'Harvard International Review analizza l'"onda rosa" latinoamericana. I toni sono positivi e l'analisi equilibrata, ma... populismo e sinistra sono davvero sinonimi?

Fin dal 1975 Larry Birns è direttore del Council on Hemispheric Affairs, un think tank che incoraggia il governo U.S.A. alla formulazione di politiche costruttive e razionali verso l'America Latina.

Sul numero di Giugno dell'Harward International Review pubblica, in collaborazione con Nicholas Birns, un articolo dal titolo "Echi emisferici - Il riverbero del populismo latinoamericano" il cui messaggio potrebbe essere riassunto così: "Cari lettori americani, guardate che Chavez, Morales & co. sono stati eletti democraticamente, stanno mettendo in pratica politiche credibili, non dipendono da alcuna potenza straniera (Chavez, soprattutto) e traggono forza dal fallimento continentale del Consenso di Washington negli anni '90".

Nulla da eccepire: riconoscere questi fatti aiuterà i policy makers americani a rivolgersi a sud con più rispetto, guardando al Brasile o al Venezuela come grandi paesi e non come "repubbliche di bananas" da ricondurre all'ovile.

Non sono d'accordo però con l'identità populismo = regime di sinistra che Birns adotta nella sua esposizione. A me pare invece che il populismo sia un modo di governare adottabile da ambo le parti, come dimostra il super-populista Uribe.

L'uso di questo termine continuerà a far discutere...

Nessun commento: