giovedì 22 novembre 2007

Scherza coi santi...

... ma lascia stare i fanti.

Uribe ritira l'appoggio del governo colombiano alla mediazione di Piedad Córdoba e di Hugo Chávez. La ragione (o il pretesto?) é una conversazione tra Chávez ed il generale Montoya: secondo José Obdulio Gaviria - assessore della presidenza - Uribe aveva chiesto a Chávez di non parlare coi suoi generali "per non distrarli dalla lotta alle FARC". Il Presidente venezuelano invece non solo ha parlato con Montoya ma gli ha addirittura chiesto quanti militari colombiani sono tenuti prigionieri dalla guerriglia.

A pochi giorni dalla foto della senatrice Córdoba con basco delle FARC e rose rosse, questa decisione di Uribe non sorprende, essendo egli troppo furbo per farsi sfuggire un'occasione cosí ghiotta. In un sol colpo infatti:
- suggerisce che Chávez sta cercando di immischiarsi nella politica (e nella difesa!) colombiana;
- esclude il successo dei due (la liberale e lo scomodo vicino);
- li espone alla critica, per la leggerezza dei comportamenti e per l'inadeguatezza manifesta al delicato ruolo di mediazione che gli era stato affidato;
- incassa una vittoria politica interna, giacché la maggioranza dei colombiani ) ne sono piú che certo) era rimasta colpita negativamente dalla famosa foto (e dal modo com'é stata presentata dai media, non c'é bisogno di dirlo...);
- puó recitare la parte di quello che "ha fatto tutto il possibile, ma quando é troppo é troppo".
Se le indagini mostreranno alti indici di approvazione non ci sará da stupirsi: la Colombia non é l'Umbria ed El Tiempo non é Le Monde Diplomatique!

La storia della telefonata é naturalmente un pretesto - e ad Uribe lo preoccupa certo piú la seconda rielezione che il destino dei canjeables - ma... davvero Chávez é cosí ingenuo da pensare che un salutino telefonico al comandante dell'Esercito (di un Paese confinante, orientato politicamente all'altro opposto ed occupato in un conflitto interno nell'ambito del quale tu cerchi di mediare) sia cosí inoffensivo????

Mi sa che aveva ragione il Re, e Chávez ha perso una buona occasione per tacere, stavolta...

1 commento:

Die ha detto...

Ottima Articolo.
Infatti é vero: il colombiano promedio da la ragione a tutto cio che dica El Tiempo.
Uribe, come dice DF, non lascera scappare l'occasione per rimanovrare la situazione a suo favore ... capace che sia lui a crearla la ecatombe di cui ha bisogno per la rielezione!!!

Comunque i media colombiani al di la della notizia sulla fine del processo di Canje humanitario Chavez - Farc, dicono che Uribe stia scegliendo una zona del paese, possibilmente il Caguan, per iniziare il processo di pace con i suvversivi.
Subito le speculazioni su una nuova diretta televisiva vedendo presidente e guerrigliero bevendo whisky ... comunque ... che idea farci? non so. Piuttosto mi preoccupa pensare come si devono sentire i parenti di tutti i secuestrati, cosa possono pensare o cosa possono sperare? mah ...