giovedì 31 gennaio 2008

Cosa farne dei simboli - Pablo Escobar

Mentre in Italia s'é deciso di dedicare vie, parchi ed aeroporti a Falcone e Borsellino, la Colombia é indecisa sul da farsi con la memoria Pablo Escobar.

É senza dubbio il colombiano piú famoso di tutti i tempi. In termini di massa e di cultura popolare straccia a García Márquez, a Tirofijo ed a qualsiasi calciatore. Che sia stato un criminale pochi lo negherebbero, ma rimane ancora un "peró", legato a certe caratteristiche che sono ancora segretamente ammirate: rubava ai ricchi ma dava ai poveri (?), era furbo, s'era fatto da sé, faceva e disfaceva a suo piacimento, era l'uomo piú ricco del mondo eccetera.

Quest'ambiguitá emerge persino quando si tratta di decidere il da farsi con la Hacienda Nápoles, l'enorme proprietá che il Capo aveva trasformato in un giardino zoologico privato.
Secondo El Tiempo, ci si costruiranno un carcere ed un parco tematico.

7 commenti:

tanoka ha detto...

Beh, non si può certo dire che non sia un personaggio affascinante..
Io se fossi in zona un salto ce lo farei.

Una carcere E un parco tematico? che bella idea....

marco ha detto...

DOPPIAFILA A ME COME COLOMBIANA ME PIACE LEGGERE I SUOI COMMENTI MA..... QUESTA GENERALIZZAZIONE (NON SO SE SCRITO BENNE)) CHE LEI FA ME DA VERAMENTE FASTIDIO CONOSCE LEI VERAMENTE LA COLOMBIA? SA QUE CI SONO TANTI CHE NON RAGIONANO BENNE MA ALTRE TANTE CHE LO FANNO?????E UN ALTRA DOMANDA CHE MI FANNO CONOSCE LEI ITALIA E GLI ITALIANI??? E SUI PENSIERI E I SUOI CONCEPTI??? PER PIACERE NON FACIA APARIRE A I COLOMBIANI COME UN BUCCIO DE STUPIDI CHE NON LO SONO .. CE GENTE IGNORANTE SIII CON RAGIONAMENTI POVERI O ELEMENTALE SI MA COME DA PER TUTTO CREDAME CHE NON LO CAPISCO ... LA UNICA COSA CHE O CHIARA E CHE I SUOI CONCEPTI NON SONO SENZA SFONDO POLITICO VA BENNE AUGURI E UN PO DE PIU DE IMPARZIALITA CI SONO TANTE COSE BELLE IN COLOMBIA CE TANTA GENTE BUONA E GENTILE CI SARA TANTA GENTE LA CHE LO VUOLE BENNE SEGURAMENTE PER CHE FA TUTTI QUESTE CCOMMENTI ????

doppiafila ha detto...

Caro Marco, questo blog nasce da un interesse profondo e sincero per la Colombia ed é uno dei modi che ho trovato per renderla un Paese migliore. L'Italia ha i suoi problemi - ed io sono il primo a riconoscerli - ma non me ne occupo su Bogotalia perché é uno spazio dedicato ad avvicinare i lettori italiani ai problemi colombiani. Mi domandi se conosco davvero la Colombia, e ti rispondo di no. Ci ho vissuto ed i miei figli saranno colombiani ed ho letto molto e l'ho sempre guardata con curiositá, ma purtroppo questo non mi autorizza a dire che la conosco. FAccio comunque del mio meglio pe conoscerla sempre di piú, ed ognuno dei 520 post che ho pubblicato su Bogotalia ha come obiettivo renderla migliore (spesso attraverso la critica). Saluti ed a presto, Doppiafila

doppiafila ha detto...

Ciao Tanoka, confesso che anch'io la visitina a Nápoles prima o poi ce la faró... ;-)

PER SEMPRE ha detto...

Io Italiano vivo la Colombia a cuore aperto tutti i giorni :ha un posto molto paticolare nel mio cuore,ho molti amici colombiani,ho moglie colombiana che mi ha dato una splendida figlia.....una cultura molto profonda,ricca di sentimnto,di rispetto..che nasce da una sofferenza interiore.............tutti si soffermano sul mondo della cocaina..i simboli della colombia sono ben altro sono le civilta' precolombiane che occidentali hanno barbaramente portato alla fine,i simboli sono i posti meravigliosi che costituiscono uno dei mondi piu' affascinanti e misteriosi del mondo....i simboli sono persone come Gabriel García Márquez(premio nobel per la letteratura nel 1982)che con una frase esprime tutto l'essere colombiano:Forse per il mondo sei solo una persona, ma per qualche persona sei tutto il mondo.Questa e ' la Colombia:parola di uno,cioe' di me che vive con il cuore per l'italia e per la mia nuova nazione la colombia terra di immani sofferenze ma ricca di onore,amore e di dignita'..........

doppiafila ha detto...

Ciao Per Sempre, capisco che il tuo commento non é una risposta al mio post, ma un'espressoine della tua rabbia quando vedi che la Colombia si associa solo a simboli negativi comme la droga o Pablo Escobar. Purtroppo, temo che la realtá colombiana sia quella che non ti piace: dici Colombia e la massa pensa alla Cocaina ed al Patrón, non a Garcia Marquez né ai Chibcha. É triste - ma é triste anche che gli stessi (governi) colombiani non sappiano cosa farsene dei simboli positive che hanno in mano... Saluti, Doppiafila

Anonimo ha detto...

anche io ho alcuni amici colomiani e la osa he i ha colpio di più è il lgame tra i famigliari e il rispetto che oggi manca i italia