mercoledì 19 marzo 2008

Fatti più in là

Così titola il Guardian sulla prima pagina del supplemento G2 di lunedì scorso. Più precisamente, si legge: "Scansati, Colombia. Come il Canada é diventato una superpotenza della droga", e sullo sfondo ondeggia la bandiera canadese - leggermente modificata - che vedete nella foto a destra.

Segue un brano tratto da McMafia, libro di prossima pubblicazione che leggeremo di corsa, vista la promessa di parlarci di come "i confini tra il legale e l'illegale siano sempre meno marcati" ed il crimine organizzato sia una conseguenza della povertà e del crescente divario tra ricchi e poveri.

Tra le chicche dell'articolo:
- l'industria della marijuana nella British Columbia canadese (ma sarà il nome??) varrebbe almeno 4 miliardi di dollari l'anno, ovvero il 3% del PIL colombiano;
- si stima che ci lavorino 100,000 (centomila) persone, tra full time e part time - quanti gli abitanti dell'Amazonas e del Guaviare messi assieme.

A quando il "Plan Canada"???

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi dispiace per il Canada,paese che stimo molto ma da un lato sono contento che finalmente la Colombia non appaia solo in prima pagina per la cocaina...o almeno sia seconda!
Buena semana santa doppia!
Saluti dal Santander
Francesco

doppiafila ha detto...

Ciao Francesco, appena uscirá McMafia me lo leggeró (o meglio: me lo compreró, nella speranza di avere presto il tempo di leggerlo): voglio vedere quanta carne c'é in questa storia (e soprattutto vedere se i media occidentali contiinueranno a parlarne, o se il Guardian resterá una rondine isolata...)
Saluti, Doppiafila