giovedì 3 aprile 2008

Entre la legitimidad y la violencia - recensione

Premetto che questo libro l'ho letto tre volte in tre anni. Per i meno intuitivi dei miei lettori dirò esplicitamente che mi é piaciuto molto - e non escludo di tornare a leggerlo per la quarta volta.

É che Palacios con discrezione e sommessa passione ti prende per mano e ti fa attraversare in 350 pagine gli ultimi 120 anni di storia colombiana, dalla stagione delle guerre civili (1875 - 1902) alla fine della Presidenza Gaviria, nel 1994.

Anche a chi cercasse una storia più contemporanea, consiglierei comunque questo libro: i quasi quindici anni che mancano possono essere tranquillamente ritrovati nel passato più o meno recente del paese. Già nel XIX secolo infatti era "frequente la presenza di famiglie senza padre", "l'interesse dei governi a veder crescere il consumo dell'alcool fomentava l'alcolismo" (le tasse ed il monopolio sull'aguardiente erano e sono un'entrata importante) e "vista dalla capitale pareva una democrazia rappresentativa in gestazione, ma in alcuni municipi prevalevano vere e proprie dittature di caciques".

Il Paese in Cui il Tempo s'è Fermato, allora? Non proprio: di cose ne sono successe tante. Guerre, guerriglie, boom commerciali (il caffé, il petrolio, la riparazione panamense, la droga), costituzioni, censure, dittature, patti nazionali e molto, molto "estado de sítio", lo stratagemma che ha consentito a molti governi "democratici" di sospendere a piacimento diritti anche fondamentali.

La prosa di Palacios é leggera e ben condita da statistiche e dati economici, e la sua posizione é abbastanza neutra da non invadere lo scritto. Se v'interessa la Colombia, leggetelo.

_________________________

Entre la legitimidad y la violencia
Colombia 1875 - 1994
di Marco Palacios

Prima edizione, Settembre del 1995
Editorial Norma S.A.

2 commenti:

Baltic Man ha detto...

Grazie per l'importante segnalazione: seguirò il consiglio!

doppiafila ha detto...

Vai Baltic, e poi mi dici che tene pare; dalla lettura del tuo blog, sono sicuro che lo troverai interessante. Occhio: lo stesso libro é comparso anche come seconda parte di un altro volume ("Colombia: pais fragmentado, sociedad dividida"). Puó darsi quindi che giá ce l'abbia, o che l'abbia giá letto!!!!
Saluti, Doppiafila