venerdì 22 agosto 2008

La scelta di Uribe

O se ne va nel 2010 e si consegna alla storia come il Presidente della ritrovata fiducia, o si ripresenta ed indebolisce la democrazia colombiana (e la sua stessa ereditá al Paese).

In questi termini pone la questione il New York Times, che non si astiene dal suggerire l'alternativa preferita: che annunci subito la sua intenzione di non ricandidarsi.

Un terzo mandato di Uribe sarebbe gravissimo: poiché certamente non verrá accompagnato da una riforma costituzionale completa, genererá una "mezza democrazia" in cui troppi poteri deriveranno la loro legittimita (e nomina) dalla stessa persona.

Cosa ne penserá il Governo USA? Secondo me, sono favorevoli a sostituire un Uribe con Juan Manuel Santos. Quest'ultimo infatti fornisce garanzie antichaviste, é vicino ai militari, continuerebbe le politiche economiche liberiste di Uribe e salverebbe (la faccia al)la democrazia colombiana.

1 commento:

* NeMO * ha detto...

Solo puedo decir esto, en este pais se especula tanto con la prensa que ya no se sabe que es cierto, y que no...

Bye, abrazos!