domenica 31 agosto 2008

Pagliuzze e travi: alias Barbie ed il carbone

Che ci sia un legame tra paramilitarismo ed economia, non ci sono dubbi. É chiaro che in molte zone del paese il progetto paramilitare é nato a vantaggio degli interessi economici locali, siano essi personali o di grandi aziende finanziatrici (come ad esempio Chiquita).

Fa impressione peró quando questa relazione economia-paramilitarismo si presenta in modo esplicito, diretto. Secondo questo articolo di Portafolio, il 30% della piú grande miniera di carbone in Colombia (ovvero un paio di migliaia di ettari) é di proprieta di alias Barbie: braccio destro di Jorge 40, condannato - tra le altre cose - come mandante dell'omicidio di un giudice e richiesto in estradizione dagli USA per narcotraffico.

Se leggete lo spagnolo, vale la pena seguire entrambi i link.

Nessun commento: