venerdì 21 novembre 2008

Simone Bruno minacciato

Simone scrive di Colombia su varie testate.

Di recente, ha seguito la mobilitazione indigena (qui l'articolo del mese scorso su Carta).

Per email, mi fa sapere di essere stato minacciato. Voglio esprimergli tutta la mia solidarietá: é triste, ma chi scrive di Colombia (ed ancor piú dalla Colombia) prima o poi si sente in pericolo - fa parte delle tradizioni locali...

Di seguito, il testo della minaccia ed una traduzione approssimativa:

"mamertico de mierda se esta metiendo con fuerzas que lo van a aplastar muy valiente tirando piedras y agrediendo agentes del estado en la maria si quiere ser un martir con mucho gusto le cumplimos el deseo rece malparido"

"comunistello di merda ti stai impicciando con forze che ti schiacceranno molto coraggioso lanciando pietre ed aggredendo agenti dello stato a la maria se vuoi fare il martire sará un piacere realizzare il tuo desiderio prega stronzo"

3 commenti:

gianluca bifolchi ha detto...

Confido che la pericolosità del mittente del messaggio sia come la sua sintassi.
Scherzi a parte, un saluto a Simone Bruno.

doppiafila ha detto...

Ciao Gianluca, speriamo davvero sia come dici tu! Saluti, Doppiafila

Max ha detto...

Quello che dici è vero. fa parte delle tradizioni locali e le minacce da minacce. dobbiamo continuare a resistere, il mio amico.