giovedì 4 dicembre 2008

I have a dream

Mi immagino un nuovo presidente colombiano. Me lo immagino appena eletto, forte della carica democratica di milioni di voti, di fronte all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite: il Mondo, con la M maiuscola, lo ascolta.
E sogno che faccia un discorso solido, ambizioso, chiaro, pulito. Accompagnami in questo sogno, per favore, e leggi come me lo immagino.

"Quarantatre milioni di colombiani, un popolo amante della pace, sopportano una delle più gravi crisi umanitarie nel mondo. Questa violenza ci impedisce di superare la condizione di paese in ritardo, nello sviluppo tanto economico come sociale; soffriamo miseria ed ingiustizia pari a quelle che affliggono molte nazioni.

L'obiettivo centrale della nostra politica dev'essere il salvataggio dello stato di diritto, del quale il sostegno della cittadinanza alle legittime istituzioni è un elemento essenziale.Si tratta di una espressione di solidarietà di ogni individuo con la sua comunità, senza la quale lo Stato perde la sua natura sociale.

Occorre proteggere tutti i cittadini in una nazione pluralista, aperta alla discussione fraterna e creativa. Una politica che impedisca l'esodo dei contadini dalle loro terre, l'intimidazione dei giornalisti, il rispetto della missione degli educatori; che permetta ai sindacalisti di esercitare liberamente la loro azione, ai leader politici a muoversi senza paura, ai difensori dei diritti umani di dedicarsi al loro lavoro senza minacce.

Il problema colombiano è una minaccia per la stabilità democratica nella regione. Abbiamo bisogno di aiutare il mondo a risolverlo. Con l'impegno ed il sostegno delle nazioni del mondo, e con la nostra determinazione, la Colombia sarà liberata dalla schiavitù della violenza e potrá essere più prospera ed equa".

Se vuoi leggere tutto il discorso, lo trovi qui.

É stato pronunciato il 13 Settembre del 2002.

Da Álvaro Uribe Velez.

7 commenti:

Flavio Ferrari ha detto...

Turminha meio complicada aquela lá ...

Flavio Ferrari ha detto...

Mas eu votaria em você ...

doppiafila ha detto...

He he he, obrigado, Flavio!!

Anonimo ha detto...

http://sahotelconference.com/espanol/wp-content/themes/Revista/branfordmagazine/gacetillas/presentacion_speakers/Maria%20Elvira%20Pombo.pdf

intanto vediti questo: tutto rosa e fiori

Karlo

doppiafila ha detto...

Grazie Karlo, un caso conclamato di B.A.E.! Saluti, Doppiafila

Patricia ha detto...

Questo post e' stato ripreso in questo blog. Mi pare che tu abbia fatto centro
http://www.latinamericanamentetuo.com/blog1/?p=10

doppiafila ha detto...

Patricia, grazie della segnalazione!