venerdì 27 giugno 2008

Colpo di genio di Uribe

Con le spalle al muro, il Presidente Uribe indovina la mossa giusta e si rimette in gioco.

Se la prende con la "giustizia selettiva" della Corte Costituzionale e si appella al popolo (suona familiare ai lettori italiani??), perché decida se confermare la sua elezione (e cosí permettergli di continuare la battaglia contro il "terrorismo agonizzante".

Come Berlusconi, Uribe é un politico eccezionale.

Ora tocca ai media, all'opposizione ed agli Stati Uniti: dalle loro mosse dipende il futuro del Paese. Ma che Uribe parta avvantaggiato non ci sono dubbi.

venerdì 13 giugno 2008

Ufficializziamo

Dopo quasi due settimane (!) senza post, sento l'obbligo di ufficializzare: Bogotalia é in vacanza. Non é che non stia lavorando - é il blog ad essere in ferie. Se Tanoka crede ch'io (ed altri) siamo in spiaggia, beh, forse é il caso di darsi da fare per dargli ragione ;-)

Se tutto va come deve andare, ci risentiamo tra un paio di settimane (salvo irresistibili occasioni da post). Saluti, Doppiafila

domenica 1 giugno 2008

Il nuovo "El Espectador" - 1

Grazie a due cari amici colombiani in visita a Londra mi capita per le mani una copia del nuovo quotidiano colombiano. É l'edizione del 26 Maggio, lunedì scorso, il giorno dopo la conferma della morte di Tirofijo.

La prima impressione é positiva: il formato piccolo - quasi da free press - la copertina stile Manifesto con una grande foto che occupa quasi tutta la prima e col titolo in mezzo, il tradizionale font della testata... il giusto cocktail di tradizione e modernità, direi. Ancora in prima pagina colpisce l'assenza di pubblicità, che invece su El Tiempo prende spesso metà dello spazio (e contribuisce a farlo sembrare un fogliaccio locale) - ma forse la introdurranno in futuro, giacché oggi non sembra abbiamo troppa domanda in generale: in tutte le 40 pagine di questa edizione ci sono 3 pubblicità pagate...

Il nuovo "El Espectador"é a colori, e le pagine sono divise in due parti: uno spazio orizzontale in alto (più o meno di un quinto della pagina) dedicato a brevi, foto, commenti ed il resto per gli articoli principali. Lo schema - che viene abbandonato nelle pagine della Opinión, é piacevole e non particolarmente moderno.

Ad ognuna delle edizioni quotidiane corrisponde un enfoque, un approfondimento diverso. LA lunedì toccano gli Affari, seguiti dallo Sport il martedì e poi da Internazionale, Vita quotidiana, Cultura, Gente e finalmente Opinión la Domenica. Questo non significa che le altre sezioni siano del tutto assenti, ma permette di mantenere la redazione sui ritmi del settimanale sui temi non strettamente d'attualità.

Al "tema del giorno" (la morte di Tirofijo) sono dedicate ben tredici pagine: chissà che El Espectador non resti fedele alla tradizione di approfondimento della stampa!