lunedì 27 luglio 2009

Ancora la Duzán

Neanche 15 giorni fa la includevo nel mio radar colombiano, ed ecco che torno a sentirmi in stretta sintonia con un suo pezzo.
I colombiani - nota la Duzán - non paiono avere gran coscienza dei problemi del loro Paese, ed abbondano di percezione selettiva (la gente - ad esempio é una delle cose piú belle della Colombia: allegra, felice eccetera. Ma chi stermina ed uccide? Chi terrorizza? Chi desplaza? Probabilmente venezuelani o equatoriani...).

Grazie ai commenti su Semana.com scopro poi la biografia della giornalista, e che sua sorella é stata uccisa perché indagava sui paramilitari del Magdalena Medio. E scopro anche che lasillavacia.com non é solo un blog. Grazie María Jimena!

3 commenti:

Annalisa Melandri ha detto...

Concordo con te e con lei. Soprattutto quando dice che il popolo colombiamo appare sedato da Uribe. Una volta ho usato il termine anestetizzato e mi hanno criticata duramente. Purtroppo ne sono sempre piu' convinta. Ciao Doppiafila.

doppiafila ha detto...

Ciao Annalisa; non so se hai avuto tempo di vedere i video... uno spettacolo deprimente. e ne stanno arrivando altri, uno peggio dell'altro...

simone bruno ha detto...

Lei è fantastica, devi cercare la storia che scrisse un annetto fa prima di entrare in Semana sulla sorella. è uscita su Soho.. una delle cose più belle lette nel 2008.