martedì 22 settembre 2009

Velina

La notizia sul sito de El Espectador fa rabbrividire - per i contenuti e per la forma.

Sembra, pare, si dice che alcune fanciulle viaggino regolarmente tra Pereira ed il Panamá. Non si sa cosa vadano a fare: si sa solo che c'é chi le riceve in un hotel, che alcune sono minorenni col permesso dei genitori e che nell'ultimo viaggio erano ben venti.

Le autoritá - secondo l'audace reporter - si chiedono quale sia il "vero motivo" di questi viaggi, ma né loro né il giornale avanzano ipotesi (neanche la piú ovvia, banale e drammatica).

Raccontare cosí male una notizia tanto rilevante é triste, e squalifica il secondo quotidiano nazionale colombiano. Ma ancora piú incredibile é che del tema si é giá parlato piú di un mese fa, e che i dettagli non sono confidenziali né segreti, ma... su internet, alla portata di tutti (anche dell'intrepido giornalista a caccia di fonti e verifiche incrociate).

Male, male, male...

Nessun commento: